Sicilia, Arte & Sapori 9 days

1° giorno: Arrivo in aeroporto. Incontro con l’accompagnatore e partenza per Erice. antica città fenicia e greca, arroccata a 751 m di altezza s.l.m. ricca di stradine strette e tortuose, archi tipicamente medioevali, cortili riccamente decorati e piccole botteghe. Erice mantiene immutato ancora oggi il suo antico fascino. Particolarmente importanti da vedere: il Castello di Venere, la Chiesa Matrice, la chiesa di San Domenico oggi sede del prestigioso Centro Internazionale di Cultura Scientifica “Ettore Majorana”, fulcro di un’intensa attività di ricerca scientifica diretta dal Prof. Antonino Zichichi che lo fondò nel 1963. Visita guidata della cittadina. Pranzo libero. Proseguimento per Trapani: il centro storico e corso Vittorio Emanuele sono ricchi di edifici barocchi, inoltre castelli e cattedrali incorniciano la città. Visita delle saline con possibilità di visitare il Museo del Sale e anche di consumare un light-lunch dentro il museo. Pranzo libero. Cena e pernottamento.          2° giorno: Prima colazione in hotel e partenza per Selinunte, antica città greca, famosa per il tempio dorico del V sec. a.C. Partenza per Agrigento. Visita guidata della Valle dei Templi, patrimonio mondiale dell’Unesco, costituita da sette i templi tutti in condizioni di conservazione eccezionali risalenti al periodo greco: tempio di Giunone, Tempio della Concordia, Tempio di Eracle, Tempio di Zeus Olimpico, Tempio di Castore e Polluce, Tempio di Vulcano e il Tempio di Esculapio. Cena e pernottamento in Hotel. 
 3° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Piazza Armerina. Visita alla Villa Romana del Casale risalente alla fine del IV sec. d.C. Proseguimento per Caltagirone, pranzo libero. Breve visita alla cittadina famosa per le finissime ceramiche e proseguimento per Modica, una sontuosa dimora nobiliare del tardo ‘800. Cena e pernottamento in hotel.                 
 
4° giorno: Dopo la prima colazione, partenza per Ragusa. Visita di Ragusa Ibla, il fulcro della città di Ragusa, il suo quartiere più affascinante grazie ai numerosi palazzi e chiese che vi si trovano. Nel pomeriggio visita di Modica, città natia di Salvatore Quasimodo, conosciuta per i suoi palazzi barocchi e per il tipico cioccolato. Cena e pernottamento in hotel.                                                                           
   
5° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Noto. Visita della città barocca inserita per la sua splendida architettura nell’elenco dei beni patrimonio dell’umanità dell’Unesco e soprannominata “giardino di pietra”. La visita ha inizio con il Corso Vittorio Emanuele, scandito da tre Piazze: Piazza Immacolata; Piazza Municipio e Piazza XVI Maggio, dove si può ammirare la Villetta D’Ercole con al centro l’omonima fontana del ‘700 ed il maestoso Teatro dell’800. Lungo il 
corso si incontra Chiesa di Montevergini e l’esuberante Palazzo Nicolaci. Proseguimento per Siracusa. Visita all’Isola di Ortigia e della zona archeologica: l'Anfiteatro romano (II sec. d.C.); il Teatro greco (III sec. a.C.); le Latomie e in particolare il noto “orecchio di Dioniso”. Proseguimento per Taormina. Cena e pernottamento in hotel.                     
   
6° giorno: Dopo la prima colazione partenza per l’Etna. Visita del Vulcano.  Nel pomeriggio visita di Taormina. Lungo la via principale della cittadina, il Corso Umberto, chiuso a valle da Porta Messina e a monte da Porta Catania, ammireremo i più importanti monumenti: Palazzo Corvaja (Museo di Arti e Tradizioni Popolari); Teatro antico; Piazza IX Aprile; Torre dell’orologio; la Cattedrale Fortezza (Duomo); Badia Vecchia; Palazzo Duca di Santo Stefano e tanto altro. Sarà possibile inoltre fare shopping negli esclusivi negozi che si alternano a caratteristiche botteghe artigiane. Cena e pernottamento in hotel. Trasferimento a Gangi. Cena e pernottamento in hotel.                                   7° giorno: Prima colazione a base di prodotti tipici locali presso un’azienda agricola. Intera giornata dedicata alla visita di Gangi: Palazzo Bongiorno, la chiesa Madre che racchiude al suo interno il Giudizio Universale dello “Zoppo di Gangi” e la “Fossa dei parrini”, museo Sgadari e il Santuario dello Spirito Santo. Cena e pernottamento in hotel con intrattenimento musicale e balli tipici del luogo.                                     8° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Monreale. Visita al Duomo e del Chiostro. Trasferimento a Palermo.  Visita del capoluogo siciliano: Cappella Palatina, Cattedrale, Politeama e Teatro Massimo. Cena e pernottamento in hotel.                                 
     
9° giorno: Colazione in hotel in base all’orario di partenza del volo. Trasferimento in aeroporto.

Tour Sicilia Orientale  7 days

1 ° giorno: Arrivo del gruppo a Catania. Incontro con l’accompagnatore e visita della città: si potrà ammirare la Cattedrale barocca, nonché l’affascinante centro storico attraversato dalla Via Etnea. La passeggiata prosegue per Via dei Crociferi, per piazza del Duomo, in cui ci si fermerà ad osservare il simbolo emblematico della città: l’Elefante di Pietra chiamato “Liotru”; si prosegue poi per il Teatro lirico dedicato al grande compositore Massimo Bellini, infine si visiterà il Castello Ursino. Proseguimento verso la Costa dei Ciclopi, famosa per i racconti di Omero, visita di Acicastello e Acitrezza. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel a Giardini Naxos o dintorni.                                                                                                                                                                                                                                                                          2° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Noto. Visita della città barocca inserita per la sua splendida architettura nell’elenco dei beni patrimonio dell’umanità dell’Unesco e soprannominata “giardino di pietra”. La visita ha inizio con il Corso Vittorio Emanuele, scandito da tre Piazze: Piazza Immacolata; Piazza Municipio e Piazza XVI Maggio, dove si può ammirare la Villetta D’Ercole con al centro l’omonima fontana del ‘700 ed il maestoso Teatro dell’800. Lungo il corso si incontra Chiesa di Montevergini e l’esuberante Palazzo Nicolaci. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita di Siracusa dove si possono ammirare l'Anfiteatro romano (II sec. d.C.); il Teatro greco (III sec. a.C.) che, per la sua posizione naturale, riesce a sfruttare scenograficamente luci, colori e ambiente; le Latomie (antiche e profonde cave di pietra), usate dai tiranni siracusani come prigioni. Delle numerose Latomie è possibile visitare quella del Paradiso che contiene il noto “orecchio di Dioniso”, dalla forma simile ad un padiglione auricolare: il nome le fu dato dal pittore Caravaggio, impressionato dalla sensibilità dell’eco. Dalle Latomie l’itinerario continua verso l’isola di Ortigia, cui si giunge attraverso un ponte; qui è d’obbligo la visita al tempio di Apollo: il più antico, in stile dorico, della Sicilia. Dopo i ruderi del tempio si arriva in piazza Archimede, dove si trova la fontana della dea Diana circondata da ancelle e sirene. Rientro in hotel. Pranzo libero. Cena e pernottamento.                                                                                                                                                                                                             3° giorno: Dopo la prima colazione partenza per l’Etna. Prima tappa sarà il Rifugio Sapienza (quota 1.900 mt) per una piacevole passeggiata tra gli antichi crateri Silvestri dell’eruzione del 1892. Breve sosta a Zafferana Etnea, piccolo centro famoso per la produzione di miele in cui si visiterà una delle più famose aziende di produzione biologica per una degustazione di miele, vini e prodotti tipici. Si proseguirà quindi in direzione Taormina ma prima breve sosta nell’incantevole “Isola Bella”, Riserva Naturale considerata la “perla dello Jonio” per la sua bellezza selvaggia, collegata alla terraferma da una sottile lingua di sabbia. Pranzo libero. Pomeriggio dedicato alla visita della pittoresca Taormina. Lungo la via principale della cittadina, il Corso Umberto, chiuso a valle da Porta Messina e a monte da Porta Catania, ammireremo i più importanti monumenti: Palazzo Corvaja (Museo di Arti e Tradizioni Popolari); Teatro antico; Piazza IX Aprile; Torre dell’orologio; la Cattedrale Fortezza (Duomo); Badia Vecchia; Palazzo Duca di Santo Stefano e tanto altro. Sarà possibile inoltre fare shopping negli esclusivi negozi che si alternano a caratteristiche botteghe artigiane. Cena e pernottamento in hotel.                                                                                                                                                                                        4° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Agrigento. Visita della Valle dei Templi, patrimonio mondiale dell’Unesco, costituita da sette i templi tutti in condizioni di conservazione eccezionali risalenti al periodo greco: tempio di Giunone, Tempio della Concordia, Tempio di Eracle, Tempio di Zeus Olimpico, Tempio di Castore e Polluce, Tempio di Vulcano e il Tempio di Esculapio. Pranzo libero. Nel pomeriggio partenza per Piazza Armerina. Visita alla Villa Romana , uno tra i più insigni ritrovamenti archeologici della Sicilia. Il complesso residenziale è costituito da quattro gruppi distinti di costruzioni, ognuno adibito alle diverse funzioni della vita sociale, dell’ospitalità, del riposo. Dopo la visita della Villa proseguimento per Gangi. Cena e pernottamento a Gangi.              5° giorno: Dopo la prima colazione visita del Santuario dello Spirito Santo a Gangi (in Europa è l’unico ad essere dedicato allo Spirito Santo). Dopo la visita partenza per Sperlinga. Il borgo vanta uno dei più suggestivi castelli rupestri dell’Isola che rimanda alle note vicende dei Vespri Siciliani del 1282. Il vero spettacolo naturale è formato dall’aggrottato, ovvero il fianco del castello che si riversa sul paese, completamente traforato da grotte artificiali di origine antichissima. Possibilità di degustare in una delle sale del castello il famoso “tortone”, dolce tipico fatto di farina impastata e lievitata, olio d’oliva e cosparso di zucchero e cannella ed altri prodotti tipici. Nel pomeriggio escursione a piedi lungo il sentiero dei briganti, un itinerario storico-naturalistico, un tempo passaggio segreto dei briganti che abitavano le numerose grotte e nascondigli della zona. Storie e leggende legate all’ancestrale mondo dei briganti accompagneranno la passeggiata. Sarà possibile anche, in base alle condizioni meteo, assistere allo spettacolo dei falchi “Il ritorno dei Falchi”. In serata cena a tema con i “briganti”: davanti a un buon fiasco di vino e gustosi cibi nostrani si parla, si discute, si gioca, ci si diverte. Pernottamento.                                                                                                                                                                                                 6° giorno: Dopo la prima colazione visita guidata di Gangi. Si presenta ai nostri occhi come una cascata di case, addossate le une sulle altre. Attraverso le sue stradine strette si andrà alla scoperta del Palazzo Bongiorno, riccamente affrescato al suo interno, della Chiesa Madre che racchiude il capolavoro di Giuseppe Salerno, detto lo “Zoppo di Gangi”: il Giudizio Universale, e il polo museale che comprende la sezione archeologica, la sezione etnoantropologica, la Pinacoteca Gianbecchina e il museo delle armi. Possibilità di incontrare l’amanuense “Petrus” che condurrà alla conoscenza dell’affascinante storia della scrittura. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.                                                                                                                                                                                                                                                     7° giorno: Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto e fine dei Ns. servizi.

Tour Sicilia Occidentale 7 days

1° giorno: Arrivo del gruppo a Palermo. Incontro con l’accompagnatore e primo approccio in base all’orario di arrivo con la città. Giro panoramico di Palermo crocevia di tanti popoli che l’hanno dominata e ricca di tesori che ne testimoniano il suo passato: Palazzo Steri, Santa Maria dello Spasimo. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
2° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Erice, antica città fenicia e greca, arroccata a 751 m di altezza s.l.m. ricca di stradine strette e tortuose, archi tipicamente medioevali, cortili riccamente decorati e piccole botteghe. Erice mantiene immutato ancora oggi il suo antico fascino. Particolarmente importanti da vedere: il Castello di Venere, la Chiesa Matrice, la chiesa di San Domenico oggi sede del prestigioso Centro Internazionale di Cultura Scientifica “Ettore Majorana”, fulcro di un’intensa attività di ricerca scientifica diretta dal Prof. Antonino Zichichi che lo fondò nel 1963. Visita guidata della cittadina. Pranzo libero. Proseguimento per Trapani: il centro storico e corso Vittorio Emanuele sono ricchi di edifici barocchi, inoltre castelli e cattedrali incorniciano la città. Visita delle saline con possibilità di visitare il Museo del Sale e anche di consumare un light-lunch dentro il museo. Nel pomeriggio rientro a Palermo, con breve sosta a Segesta, fondata dagli Elimi. La fama di Segesta, capace oggi di attirare annualmente innumerevoli turisti, è dovuta anzitutto ai due reperti di straordinaria importanza: il Tempio e il Teatro. Cena e pernottamento in hotel.
3° giorno: Dopo la prima colazione visita di Monreale, del Chiostro e del meraviglioso Duomo. Rientro a Palermo. Pranzo libero (si potrebbe pensare ad una visita presso la Focacceria San Francesco, famosa per i tipici bocconcini palermitani: arancini, panelle, pane cà meusa, ecc). Nel pomeriggio visita di Palermo: Cappella Palatina, Cattedrale, Politeama e Teatro Massimo. Cena in un locale tipico. Rientro in hotel per il pernottamento.
4° giorno: Dopo la prima colazione partenza per Cefalù. Breve visita di una delle più belle località turistiche dell’isola con il suo prezioso Duomo, la Rocca e il meraviglioso lungomare. Proseguimento per Castelbuono, borgo dalle nobili origini. Passeggiata narrata all’ombra dell’imponente castello che, con il suo manto regale, ricopre chiese, piazze, fontane. Sveliamo i misteri della Madrice Vecchia al rintocco dell’orologio della Torre. Conosciamo le proprietà nutrizionali e curative della manna, il “miele di rugiada”. Un pasticcere molto particolare ci farà gustare i suoi prodotti, ispirati ai sapori della terra, alla tradizione e al rispetto dei tempi della natura. Pranzo libero. Attraverso una strada di montagna molto suggestiva con alberi di quercia dalla quale corteccia si estrae il sughero, il gruppo farà tappa a Gangi. In base all’orario di arrivo possibile breve sosta lungo il percorso nel borgo medievale di Geraci Siculo, che per antonomasia, è considerato la capitale dei Ventimiglia. Primo marchesato della Sicilia, Geraci vanta un passato nobile e antichissimo. All’interno dei luoghi di culto inestimabili e preziosi tesori d’arte, donati perlopiù dagli antichi signori di Geraci. Cena e pernottamento a Gangi.
5° giorno: Dopo la prima colazione visita del Santuario dello Spirito Santo a Gangi (in Europa è l’unico ad essere dedicato allo Spirito Santo). Dopo la visita partenza per Sperlinga. Il borgo vanta uno dei più suggestivi castelli rupestri dell’Isola che rimanda alle note vicende dei Vespri Siciliani del 1282. Il vero spettacolo naturale è formato dall’aggrottato, ovvero il fianco del castello che si riversa sul paese, completamente traforato da grotte artificiali di origine antichissima. Possibilità di degustare in una delle sale del castello il famoso “tortone”, dolce tipico fatto di farina impastata e lievitata, olio d’oliva e cosparso di zucchero e cannella ed altri prodotti tipici. Nel pomeriggio escursione a piedi lungo il sentiero dei briganti, un itinerario storico-naturalistico, un tempo passaggio segreto dei briganti che abitavano le numerose grotte e nascondigli della zona. Storie e leggende legate all’ancestrale mondo dei briganti accompagneranno la passeggiata. Sarà possibile anche, in base alle condizioni meteo, assistere allo spettacolo dei falchi “Il ritorno dei Falchi”, quindi si potrà assistere al "u pani fattu in casa" il pane fatto in casa e a seguire cena a tema “con i briganti”: davanti a un buon fiasco di vino e gustosi cibi nostrani si parla, si discute, si gioca, ci si diverte. Pernottamento.
6° giorno: Dopo la prima colazione visita guidata di Gangi. Si presenta ai nostri occhi come una cascata di case, addossate le une sulle altre. Attraverso le sue stradine strette si andrà alla scoperta del Palazzo Bongiorno, riccamente affrescato al suo interno, della Chiesa Madre che racchiude il capolavoro di Giuseppe Salerno, detto lo “Zoppo di Gangi”: il Giudizio Universale, e il polo museale che comprende la sezione archeologica, la sezione etno-antropologica, la Pinacoteca Gianbecchina e il museo delle armi. Possibilità di incontrare l’amanuense “Petrus” che condurrà alla conoscenza dell’affascinante storia della scrittura. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.
7° giorno: Dopo la prima colazione trasferimento in aeroporto e fine dei Ns. servizi.

Tour 6 days

Mare e Monti delle Madonie: 3 + 2 notti
3 notti a Cefalù o Campofelice - Trattamento HB Escursioni consigliate:
- Palermo e Monreale;
- Etna e Taormina

2 notti a Gangi – Trattamento HB (1 giornata FD G angi) Escursioni consigliate:
- Agrigento – Piazza Armerina;
-I borghi di  Geraci e Petralia Soprana
- Sperlinga;
- Itinerari Naturalistici Parco delle Madonie